PsicoTraining
Studio di Psicologia Cognitivo Comportamentale Neuropsicologia Psicoterapia
Meglio accendere una candela che brancolare nell’oscurità.
                                                         Emily Dickinson
Approccio
La terapia cognitivo-comportamentale, probabilmente, è la psicoterapia più efficace per la depressione e l’ansia. Questo tipo di terapia assume il pensare ed i  sistemi di credenze come le radici della depressione. Durante la terapia, lo psicologo lavora col paziente per aiutarlo a riconoscere i suoi pensieri, le sue emozioni, ed i suoi comportamenti disfunzionali e cambiarli verso una prospettiva più realistica.

La Terapia comportamentale impiega la teoria dell’apprendimento per effettuare dei cambiamenti nel comportamento. L’attenzione è sul sintomo più che sul materiale inconscio. Disimparare i comportamenti automatici (anche i pensieri ed i sentimenti possono essere visti come comportamenti) ed imparare comportamenti desiderati, è il lavoro della terapia comportamentale.

Le abitudini disadattive vengono indebolite ed eliminate (estinte) e le abitudini adattive sviluppate e rafforzate a passi molto piccoli (approssimazioni successive). Questi cambiamenti vengono consolidati attraverso rinforzi (ricompense, sia intrinseche che estrinseche) finché il cambiamento del comportamento diventi stabile.

La Terapia cognitiva cerca di alterare i modelli maladattivi abituali di pensare. Le aspettative irrealistiche, il vivere nel passato (o nel futuro) e il supergeneralizzare può far piombare nella delusione e nella frustrazione. La terapia cognitiva enfatizza la visione razionale e positiva del mondo. La sua efficacia nel trattamento dei disturbi d'ansia e d’umore, tra cui il più diffuso il disturbo di depressione, è largamente dimostrata.